•  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 1
  •  
    2
    Shares

Stai cercando un modo per impostare il tuo progetto grafico? Ti serve capire come utilizzare al meglio le griglie grafiche e in questo articolo vedremo appunto alcune regole ed esempi per farlo.

Perché sono necessarie le griglie?

Anzitutto perché costruiscono in maniera più completa e armoniosa un progetto grafico. Infatti, la griglia è lo strumento di base per creare l’Aestethic-Usability Effect del tuo progetto. In sostanza rende comprensibile ciò che vuoi dire facendo risaltare all’occhio ciò che hai realizzato.

griglie grafiche aestethic usability effect
Con l’Aestethic-Usability Effect si va a creare il progetto. Con le griglie grafiche il progetto prende forma e diventa bello e armonico, nonché fruibile

Una griglia è una suddivisione dello spazio di lavoro tramite linee verticali ed orizzontali. Il suo scopo è quello di organizzare visivamente gli spazi e delimitare gli elementi interni che andranno a comporre un progetto. Pertanto potremmo anche definirla come lo strumento fondamentale dello spazio di lavoro di un graphic designer.

La composizione delle griglie è alla base del graphic design

Qualunque sia il tuo campo di lavoro, stampa o web, packaging o logo design, la composizione delle griglie deve essere alla base delle tue competenze grafiche.

Potremmo definirle come una sorta di “collante” che tiene insieme il progetto grafico e gli da coerenza. Nonostante ciò per molti designer, e così per tutti coloro che sono appassionati di grafica, questo argomento è una cosa quasi sconosciuta.

Purtroppo si tende sempre a sottovalutare l’organizzazione del progetto, che a volte è essa stessa un progetto a se stante. Questo snobbismo nei confronti delle griglie però ci porta sempre di più a vedere progetti mal bilanciati o mal allineati, come ad esempio alcuni siti internet che risultano brutti da vedere o poco intuitivi.

Ecco perché è sempre bene partire da una bozza che ci dia l’idea di come sarà il nostro progetto grafico, qualunque sia la sua risolvente.

L’effetto estetica-fruibilità

Lo abbiamo accennato prima: qualunque progetto grafico deve avere un Effetto Estetica-Fruibilità (Aestethic-Usability Effect). Si tratta di una teoria che riguarda il design. Essa afferma che, quando qualcosa è progettato per essere bello, sarà anche facilmente usabile e fruibile, perché avrà una costruzione naturale.

Una griglia ben progettata rende il tuo design più bello e più fruibile. Questo perché partendo da uno spazio bianco si va a creare un bozzetto che mano mano si suddivide in interfacce e costruisce il progetto in maniera facile da vedere, capire ed utilizzare.

Come costruire una griglia

Per costruire un progetto di design armonico bisogna costruire una griglia grafica che sia anch’essa armonica. Il metodo più efficace è quello di sfruttare la matematica.

In sostanza di vanno a recuperare le nozioni relative ai rapporti matematici utili alla costruzione delle griglie. Un esempio è seguire il formato del supporto che dovrete utilizzare, come ad esempio la carta.

griglie grafiche e rapporti matematici
Per costruire delle griglie grafiche si possono utilizzare dei semplici rapporti matematici che ci aiutino a suddividere lo spazio in maniera armonica

Se si sta lavorando su un foglio di carta internazionale, come l’A4, esso avrà un rapporto tra i due lati di 1:1,414. In questo caso di potrà quindi sfruttare questo rapporto matematico per creare all’interno del foglio stesso le divisioni date dalle linee guida del progetto.

Creando delle divisioni in rapporto stabile l’una con l’altra all’interno del foglio, si verrà a creare un’importante armonia visiva.

Un esempio potrebbe essere dividere di volta in volta il foglio con lo stesso rapporto, creando delle cornici che potrai spostare all’interno dello spazio come preferisci.

La cosa importante è convogliare la propria creatività verso gli obiettivi del progetto mantenendo uno schema che sia anche in linea con lo stile che si vuole dare al risultato finale.

La costruzione delle griglie non è una scienza

Questi brevi consigli che ti abbiamo dato sono solo alcuni dei metodi possibili per creare delle griglie bilanciate e armoniose. Ricorda però che ne esistono molti altri e che la costruzione di questi schemi grafici non è una scienza.

Spesso le griglie nascono da sperimentazioni che esulano dalla matematica e si basano soltanto sulla creatività del designer. La cosa importante è che la griglia deve essere il tuo schema di base; il tuo aiuto alla costruzione del tuo progetto.

Le griglie devono diminuire e non aumentare il tempo impiegato nel tuo progetto.


  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 1
  •  
    2
    Shares