•  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 1
  •  
    2
    Shares

Oggi parliamo di content delivery network. Vediamo insieme come le reti di distribuzione dei contenuti rendono possibili e migliori le esperienze on-line.

Cos’è una content delivery network (CDN)?

L’argomento di oggi riguarda le reti CDN che aiutano a minimizzare il ritardo nel caricamento dei contenuti delle pagine web.

La content delivery network riduce la distanza fisica tra il server e l’utente. In questo modo, gli utenti in tutto il mondo possono visualizzare gli stessi contenuti di alta qualità senza rallentare i tempi di caricamento.

content delivery network riduzione latenza
La content delivery network riduce la latenza, ovvero i tempi di caricamento dei contenuti sul web.

Questo tipo di rete risponde all’esigenza degli utenti finali di ridurre il traffico per i server di contenuti. Migliora la web experience, aumentando i vantaggi sia per i provider di contenuti che per l’utente finale.

Come funziona la content delivery network

Facciamo anzitutto una considerazione. Quasi tutto il traffico di internet viene gestito da una rete per la distribuzione dei contenuti. L’obiettivo principale della CDN è diminuire i tempi di latenza.

La latenza è il ritardo tra l’inoltro di una richiesta su una pagina web e il completamento del caricamento della pagina sul dispositivo in uso.

La si ottiene riducendo la distanza fisica che deve compiere la richiesta. Esempio pratico: se un utente italiano cerca un contenuto originato da un server statunitense, i tempi di caricamento, viste le distanze potrebbero essere particolarmente lunghi.

Il problema viene risolto con la content delivery network. Questa rete memorizza nella cache una versione dei contenuti del sito web in più aree geografiche del mondo. 

content delivery network contenuti online
Per la distribuzione dei contenuti online è necessario avere una buona rete CDN. Soprattutto per quanto riguarda la condivisione di file come video in 4K o in formato HD.

Questa tipologia di rete crea una mappatura dell’utente finale e lo posiziona in un server ottimale per la sua personale visione dei contenuti richiesti.

Può capitare che il contenuto richiesto non sia più disponibile o ancora che sia un contenuto censurato. In questi casi la CDN manda degli input al server di origine per permettergli di memorizzare il contenuto in questione ed indicarlo come obsoleto per il futuro.

Le CDN sono in grado di distribuire anche una gamma incredibilmente ampia di contenuti, tra cui quelli video di qualità 4K e HD. Effettuano il download di software e file audio, nonché di aggiornamenti di sistemi operativi.

Perché è importante la CDN?

Le reti CDN offrono la possibilità di rendere più veloce il sistema di caricamento dei siti internet e dei contenuti ricercati. Per questo sono essenziali: garantiscono una delivery dei contenuti più rapida e fluida, oltre efficace e sicura.

Tramite le reti content delivery network, gli utenti di tutto il mondo possono visionare moltissimi contenuti in pochissimo tempo, il che va anche di pari passo con la nuova tendenza che vede l’attenzione media dell’utente ridursi sempre di più.

Le aziende che lavorano online o che si stanno spostando su piattaforme digitali hanno bisogno di poter contare su reti attente e veloci che permettano a coloro che accedono ai loro siti di visionare i contenuti e i prodotti in maniera facile e veloce.

Non solo. I contenuti dovranno essere adatti anche ai diversi tipi di distribuzione. Un esempio classico è il sito responsivo, che cambia forma in base allo strumento con cui lo si visiona. Anche in questo caso le reti CDN saranno il tramite della connessione e responsività del sito.

Conoscere queste reti è importante per coloro che creano contenuti per il web, in quanto non si devono concentrare solo su cosa creare, ma anche su come ciò che creano verrà distribuito in rete.


  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 1
  •  
    2
    Shares