Magenta: come arredare con questo colore molto vivace rendendo la vostra casa audace ed inaspettata. Bisogna dosarlo bene perché non sia troppo eccessivo. Si tratta di un colore complementare al verde che a seconda della sua intensità può donare energia o rilassamento alla stanza. Vediamo insieme come abbinare questo colore al meglio rendendo unica la vostra casa.

magenta
Dichiarato all’unanimità il colore per eccellenza del 2023 sarà il trend preferito da tutti.

Magenta: arredare casa con i colore trendy di quest’anno

Il magenta è un colore complementare al verde che nasce mischiando parti di blu e parti di rosso. A seconda della quantità di rosso presente può tendere al viola oppure al fucsia. Scoperta per caso in Francia nel 1859 nel periodo in cui i coloranti artificiali erano davvero pochi. Il chimico François-Emmanuel Verguin la scoprì per caso durante uno dei suoi esperimenti. Questa tonalità fu inizialmente brevettata con il nome di fuchsine. Successivamente divenne “magenta” in onore della città che si trovava alle porte di Milano dove ci fu una delle vittorie dell’armata francese.

L’uso del magenta nell’arredamento non è per tutti ma se saprete dosarlo nel modo giusto donerà un tocco di classe e unicità alla vostra casa. Infatti basta limitarsi a dare dei tocchi di colore come ad esempio utilizzando i complementi d’arredo, qualche cuscino, un piccolo tavolino o un tappeto. Se avete il timore di esagerare potete iniziare acquistando uno o due oggetti di questa tonalità e vedere quali sensazioni vi infonde. Ad esempio potete sistemare qualche cuscino di questo colore su un divano grigio oppure dipingere le ante di un mobile o una cornice.

Si addice perfettamente allo stile moderno e minimal ma si può utilizzare anche con lo shabby e il nordico perché sul bianco spicca molto. A seconda dei complementi e degli oggetti utilizzati il vostro arredamento cambierà la sua personalità.

magenta
Utilizzato a piccole dosi cambia completamente lo stile della stanza.

Arredare le varie stanze

Per quanto riguarda la versione più scura ossia il viola è l’ideale da mettere nelle stanze in cui c’è necessità di concentrazione come ad esempio lo studio. Un tappeto, un lampadario oppure un tavolino sarebbero la scelta ideale.

Il magenta nella camera da letto si può utilizzare come tonalità per dipingere le pareti abbinato a dei mobili dalla colorazione naturale. Si possono accostare delle lenzuola azzurre per donare un senso avvolgente. Se invece non potete dipingere le pareti perché magari siete in affitto potete sempre colorare di questa tonalità la testata del letto oppure utilizzarlo per un’elegante boiserie.

Per donare un tocco nuovo al bagno potete abbinarlo al bianco oppure all’azzurro, che ne dite di abbinare le piastrelle alcune magenta (con geometrie o decorazioni) e altre dal colore neutro.  Per quanto riguarda la cucina potete renderla minimal abbinando dei mobili grigio chiaro in contrasto con i pensili magenta.

Il soggiorno è l’ideale per sbizzarrirsi, la scelta può ricadere su un bel divano in velluto oppure in tessuto che potete abbinare ad un parquet in legno chiaro dove posare sopra un tappeto a pelo lungo sempre della tonalità del divano.

magenta
Come abbinare questo colore al meglio? Vediamolo insieme

Come abbinarlo?

Per quanto riguarda i colori con i quali abbinare questa tinta tra tutti spicca assolutamente il bianco. Infatti vi permette di realizzare uno stile molto moderno e luminoso, alternando le pareti otterrete un effetto 3D molto elegante. Questa opzione però vi consigliamo di farla solamente in caso la stanza in questione sia luminosa e grande.

Si abbina benissimo al grigio che, senza esagerare, aggiunge una nota di eleganza. Questi due colori infatti se messi insieme rappresentano un abbinamento davvero raffinato, l’ideale per uno stile più classico.

Perfetto con il legno chiaro per uno stile scandinavo perché esalta la tonalità più accesa donandole più gentilezza quindi smorzando il suo carattere vivace. In questo modo avrete uno stile non solo rilassante ma anche divertente.

Blu e verde sono dei colori che permettono di esaltarlo al massimo fornendo un ambiente vivace e molto deciso. Rosso o arancione? Assolutamente si! Se l’ambiente è luminoso i colori caldi vengono smorzati dal bianco.

L’unico consiglio che vi diamo è di evitare di accostarlo al nero perché renderebbe l’ambiente troppo cupo e freddo.


Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.