Le tavolette grafiche sono uno strumento fondamentale per gli artisti digitali, i graphic designer o per chi vuole muovere i primi passi nella digitalizzazione dei propri artwork.

Un tempo riservate a una ristretta elite, oggi questi strumenti sono diventati enormemente diffusi e amati.

Il neofita potrebbe però trovarsi confuso al momento di scegliere uno fra i tanti modelli di tavolette grafiche disponibili in commercio. Infatti la grande popolarità di questi dispositivi ha fatto sì che anche la scelta diventasse sempre più ampia.

Ma come orientarsi nel variegatissimo mercato delle tavolette grafiche? Quali sono i parametri da tenere in considerazione e come possiamo capire se una tavoletta fa al caso nostro o se è meglio optare per un altro modello?

Tavolette grafiche, un po’ di storia

Le tavolette grafiche solo negli ultimi anni hanno conosciuto una diffusione sempre maggiore. Fino a qualche decennio fa invece di questi strumenti si sentiva parlare pochissimo, se non nei circuiti specializzati o nelle scuole d’arte.

Per digitalizzare i propri lavori, gli artisti dovevano ricorrere a scanner ad alta risoluzione oppure a fotocamere di precisione.

Le tavolette grafiche, strumento fondamentale
Le tavolette grafiche sono uno strumento indispensabile

Ma per poter interagire direttamente con il computer e manipolare in digitale le immagini, occorrevano strumenti di precisione superiori a un semplice mouse o trackpad.

Di qui l’idea delle tavolette grafiche.

Queste superfici touchscreen consentono di utilizzare un pennino digitale e rapportarsi all’illustrazione con le stesse modalità che useremmo per disegnare sulla carta. Insomma, una soluzione molto più pratica e maneggevole che cercare di riprodurre linee e contorni utilizzando un mouse.

Le dimensioni delle tavolette grafiche

Il primo parametro che occorre valutare parlando di tavolette grafiche riguarda le dimensioni.

I neofiti potrebbero pensare che con una tavoletta piccola sia possibile realizzare solo miniature, ma non è affatto così. Le dimensioni della tavoletta non influenzano quelle del canvas digitale su cui andremo a operare.

Tavoletta grafica, le dimesioni
Le dimensioni della tavoletta grafica non influiscono sul risultato finale

Questo perché i programmi di grafica consentono di zoomare sulle parti dell’immagine; le tavolette grafiche, dal canto loro, adattano la superficie di lavoro a quella che è la risoluzione del computer.

Tuttavia, se siete abituati a lavorare su progetti di grandi dimensioni (come possono essere le grafiche particolarmente complesse, oppure i video con numerose maschere ed effetti di ritaglio), una tavoletta più grande vi permetterà di ottimizzare il tempo e le energie di cui avete bisogno.

Viceversa, se viaggiate molto e dovete portare sempre con voi i vostri strumenti di lavoro, è preferibile optare per un modello più compatto che potrete trasportare con facilità in borsa o nella valigia.

Qual è la risoluzione migliore?

Il vero parametro da tenere in considerazione nella scelta delle tavolette grafiche riguarda piuttosto la risoluzione.

Infatti, sul risultato finale (ovvero i vostri lavori di grafica) non influirà solamente la risoluzione del vostro schermo o del vostro pc.

Alta risoluzione
La risoluzione è il criterio fondamentale nella scelta di una tavoletta grafica

Una tavoletta con risoluzione elevata vi consentirà di tracciare linee dettagliate e dai contorni nitidi e netti, operando senza difficoltà anche sui dettagli più minuti.

La precisione del pennino è fondamentale se pensate che questo tipo di dispositivo faccia al caso vostro.

Viceversa, risoluzioni inferiori possono essere indicati dove non sia necessaria un’attenzione particolare ai dettagli, per soluzioni più sbrigative o per il web design.

Come funzionano le tavolette grafiche?

Le tavolette grafiche non sempre dispongono di uno schermo su cui sia possibile vedere cosa si sta disegnando.

Al contrario, il nostro lavoro verrà visualizzato sullo schermo del computer, mentre noi opereremo su una superficie opaca, dove non viene mostrato nulla.

Tavolette grafiche
Alcune tavolette grafiche dispongono di schermi

Se il concetto può sembrare difficile in teoria, basta un po’ di allenamento e pratica per coordinare la mano con l’occhio e non seguire più pedissequamente i movimenti della prima.

Ma in commercio esistono anche delle tavolette che dispongono di schermi, su tutte la Wacom Cintiq. Tuttavia si tratta di dispositivi altamente professionali e la presenza dello schermo integrato implica anche un aumento considerevole dei costi.

Prossimamente vedremo quali sono le migliori tavolette in commercio, per orientarsi al meglio nella scelta.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.