• 26
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    27
    Shares

L’attenzione crescente per l’ambiente e per le condizioni in cui stiamo lasciando il pianeta alle generazioni future, porta ogni settore ad adeguarsi all’insegna del sostenibile. Soprattutto quando si parla di architettura e design, di tutto ciò che inizia dalla costruzione di una casa fino al suo mobilio. Nel mondo del design una scelta ecosostenibile può davvero fare la differenza e non è solo moralmente giusto, ma anche bello.

“L’obiettivo del design sostenibile è l’eliminazione o la riduzione degli effetti negativi sull’ambiente nella produzione industriale, attraverso una progettazione attenta alle tematiche ambientali”.

L’arte del riciclo

Riuso, riciclo, energie rinnovabili e riduzione delle emissioni di CO2, queste sono le parole chiave del design ecosostenibile.

La prima e più importante lezione da apprendere è l’arte del riciclo. Non stiamo parlando di improvvisarci artisti seguendo complicati tutorial su come costruire un letto di pallet, ad esempio. Anche se ciò è comunque un’idea. Oggi possiamo fare scelte responsabili anche senza impegnarci personalmente. Sono le stesse aziende, infatti, ad utilizzare materiale riciclato o facilmente riciclabile, per diminuire notevolmente l’impatto che il design ha sulle risorse naturali. E far sì, altrettanto, che il prodotto, arrivato alla fine della sua vita, non abbia un effetto negativo sull’ambiente al momento dello smaltimento.

Legno e vimini ecosostenibile

Una delle idee che possiamo sfruttare al momento di arredare il nostro balcone o la nostra veranda è quella di abbandonare l’odiosa plastica e abbellire il tutto con il mobilio in vimini.

Design ecosostenibile
Arredamento in vimini per una casa ecosostenibile

Ma oltre al classico salotto da esterno il vimini può essere utilizzato per deliziosi mobiletti da mettere in cucina o in bagno, per tavolini da thè o incredibili lampade per dare un tocco in più alla nostra vita a sostegno dell’ambiente e della natura.

Uno dei materiali che più ci ricorda il nostro legame con la natura è il legno e di legno ce n’è in abbondanza in ogni casa. Ma affinché questo sia sostenibile deve provenire da foreste gestite in modo responsabile e deve essere lavorato con materiali non tossici.

Ma anche il sughero e il bambù sono soluzioni alternative che potrebbero arricchire le nostre case con un incredibile tocco di design orientale.

Bagno e cucina ecosostenibile

Bagno e cucina sono forse le stanze più difficili da rendere ecosostenibili. Eppure ci sono interessanti e divertenti idee da sfruttare. Come uno speciale eco-marmo realizzato con la stampante 3D, che apparentemente sembra vero marmo, ma in realtà permette un risparmio del 70%.

Ma esistono anche superfici per sanitari 100% riciclabili e realizzate con il 50% di materiale riciclato.

Ci sono, inoltre, vernici totalmente atossiche e carte da parati biodegradabili.

Energie rinnovabili

Un design ecosostenibile non sarebbe nulla senza una casa sostenuta da energie rinnovabili. Il miglior modo per rendere la propria casa rispettosa dell’ambiente è equipaggiarla con pannelli fotovoltaici. E per rendere la cosa ancor più sostenibile, alcuni degli ultimi pannelli sono realizzati con materiale riciclato o facilmente riciclabile.

Design ecosostenibile
La parola chiave per una casa eco friendly è energia rinnovabile

Ma se non possiamo installare i pannelli fotovoltaici possiamo anche optare per singoli oggetti che sfruttano la luce solare, come le apposite lampade da giardino.

Infine, un ruolo essenziale lo giocano le piante che scegliamo di piantare dentro e fuori la nostra casa ecosostenibile.

L’aloe, il bonsai e la palma areca, ad esempio, oltre ad essere delle bellissime piante da design, purificano l’aria nell’abitazione e non rubano ossigeno.


  • 26
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
    27
    Shares