Il Capodanno nella Capitale si è colorato d’arte ed è stato un successo. Oltre 15.000 persone hanno partecipato ai 55 eventi che il primo dell’anno hanno rilanciato l’arte e la cultura, in tutta la città, dal centro fino alle periferie. Cosa è successo a Roma Capodarte 2022?

Il benvenuto al nuovo anno

Roma ha dato così il benvenuto al nuovo anno, con l’augurio che anche l’arte e la cultura possano ripartire appieno nel corso di questo 2022, dopo due anni difficili, a causa della pandemia, soprattutto per il settore artistico/culturale.

Per l’occasione c’è stata un’apertura straordinaria dei musei e degli spazi espositivi di Roma Capitale. Cinquantacinque eventi che hanno coinvolto i musei, i cinema, i teatri, le aree archeologiche e dove si sono svolti dibattiti, incontri, laboratori, visite guidate, proiezioni e mostre.

“Un modo meraviglioso di iniziare l’anno nuovo, ripartendo dalla cultura, in sicurezza e bellezza”.

La risposta dei cittadini all’evento è stata senza dubbio positiva. Si sono contate, infatti, almeno 15.000 persone che hanno partecipato ai 55 eventi dal centro alle periferie. Numerosi dei quali hanno registrato il sold-out.

Roma Capodarte 2022: l’organizzazione

L’evento Roma Capodarte 2022 è stato promosso da Roma Capitale, dall’Assessorato alla Cultura e dal Dipartimento delle Attività Culturali, in collaborazione con l’Istituzione Biblioteche di Roma.

Teatro dell'Opera
Dentro il Teatro dell’Opera di Roma

Inoltre, hanno contribuito la Sovrintendenza capitolina ai beni culturali e le istituzioni del tavolo tecnico per la produzione culturale contemporanea: l’Accademia nazionale di Santa Cecilia, la Casa del Cinema, la Fondazione Cinema per Roma, la Fondazione Musica per Roma, l’Associazione teatro di Roma, il Teatro dell’Opera di Roma e l’Azienda Palaexpo. E, ancora, hanno contribuito il Nuovo Cinema Aquila, il Cinema Troisi e il Teatro Eliseo.

Le mostre sono state ospitate dai Musei Civici, dal Palazzo delle Esposizioni, dal Mattatoio, dal Macro, dal Teatro Valle e dalla Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola.

Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di 60 artisti che hanno dedicato un’ora ciascuno del loro tempo per dare il benvenuto al nuovo anno, insieme a Roma e ai cittadini, all’insegna dell’arte e della cultura.

Il tutto con il supporto organizzativo di Zetema progetto cultura.

Gli eventi

I 55 eventi comprendevano l’apertura straordinaria dei musei, con proiezioni, incontri e mostre appositamente realizzate. Come “Ora Tocca a Me”, evento organizzato al Palazzo delle Esposizioni e pensato per i bambini, una visita guidata alla mostra “Toccare la Bellezza. Maria Montessori, Bruno Munari”.

Musei Civici
Dentro i Musei Civici di Roma

O la mostra ospitata al Mattatoio, dal titolo “Dora Garcia. Conosco un labirinto che è una linea retta”.

I teatri, invece, si sono riempiti dei balletti dei corpi di ballo e dei concerti. Tra gli altri eventi al Teatro Argentina è andato in scena “Il Fiore Azzurro” di Diana Paoletta.

Anche i cinema sono rimasti aperti, con cortometraggi e inediti. Così come le biblioteche, che hanno ospitate eventi come “Nome non ha. Una chiacchierata sulla letteratura fantastica” o “La Foglia di Fico. Storie di Alberi, Donne, Uomini”.

La chiusura di Roma Capodarte 2022

La serie di eventi artistici e culturale che hanno dato il benvenuto al nuovo anno a Roma Capodarte 2022 si è conclusa il 2 gennaio.

La Direttrice del Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, ha, infatti, fatto uno speciale saluto al pubblico e al nuovo anno, dal Teatro Costanzi, prima dell’inizio del Balletto Lo Schiaccianoci, alle 16:00 del 2 gennaio.

Nello stesso teatro, quella mattina, si era tenuto un altro evento di Roma Capodarte 2022, una visita guidata: Scopri il Teatro!

 


Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy PolicyCookie Policy