• 26
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 1
  •  
    28
    Shares

In questo periodo di stasi, in cui tutto è rallentato e scandito da tempi nuovi, possiamo permetterci anche di passare più tempo a guardare film e leggere libri. Per questo motivo vi consigliamo qualche pellicola a tema design e grafica.

Film e serie TV sul mondo pubblicitario

Incominciamo parlando di Art & Copy – Creativity can Solve Anything. Questo docu-film è stato presentato al Sundance Film Festival nel 2009 e racconta di come si è evoluta l’industria pubblicitaria americana dagli anni 60 ad oggi. In particolare ripercorre le carriere dei grandi inserzionisti dell’epoca come: Hal Rine, George Lois, Mary Wells Lawrence, Dan Wieden, e Lee Clow .

film
La locandina di Art & Copy

Potrete vedere come sono nate campagne pubblicitarie tipo “Just Do It “, “I Love New York”, “I Want My MTV”, “Think Different”. Rimarrete affascinati da come nasce uno spot pubblicitario di successo e non riuscirete più a pensare alla pubblicità come prima.

serie tv
Mad Men è la serie TV per eccellenza che parla di pubblicità

Sempre parlando di pubblicità e grafica pubblicitaria non possiamo non citare la serie televisiva Mad Men, dov’è possibile ammirare come funziona un’agenzia pubblicitaria degli anni 60 da vicino. Il protagonista è un direttore creativo della Sterling & Cooper di Madison Avenue. L’agenzia è fittizia però le campagne di cui si parla sono anche reali, alcune invece lo sono diventate, come quella della Heinz (visibile nell’immagine) che è stata realmente utilizzata dal brand nel marzo del 2017. Potrete poi anche veder prendere vita le pubblicità della Lucky Strike, Belle Jolie, Popsicle, Playtex, Hawaii e molte altre.

Ispirazioni futuristiche

Ma il legame tra design e cinema è molto stretto, ed è possibile lasciarsi ispirare anche da pellicole storiche come Metropolis del 1927, di Fitz Lang che è stato proprio il capostipite dei film di fantascienza. Proprio da questo film nascono capolavori come Arancia Meccanica. Era il 1971 e Stanley Kubrik mostrava nel suo film gli interni del Karova Milk Bar dove i tavolini avevano le sembianze di donne voluttuose con chiari riferimenti alla pop-art delle opere di Allen Jones.

film
Le iconiche sedie rosse di 2001: 0dissea nello Spazio

Dello stesso regista ricordiamo anche 2001: Odissea nello Spazio, siamo nel 1986 e a spiccare questa volta sono delle particolari sedie rosse. Sono le poltrone Djiin di Olivier Morgue che, insieme all’uso smodato del bianco, creano la sensazione di ambientazione futuristica nel film. Sempre sulle stesse corde, per studiare lo stile futuristico potete guardare Minority Report di Steven Spielgerb, del 2002, ma anche Blade Runner di Ridley Scott.

 

Altri titoli da cui trarre ispirazione

In un articolo precedente avevamo parlato della grafica dei titoli dei film, in questa pellicola invece l’attenzione è puntata sulla grafica delle locandine. Il regista Erick Sharkey racconta in Drew: the Man Behind the Poster la vita e la produzione artistica di Drew Struzan. Grazie ad una serie di interviste potrete scoprire come sono nate le copertine di Star Wars, Ritorno al Futuro e dell’intero franchising di Indiana Jones e Harry Potter. Un film in grado di dare moltissimi spunti di riflessione e idee per migliorare il proprio lavoro artistico.

film
Alcune delle locandine disegnate da Drew

Del 2019 invece è The Human Shelter di Boris Benjamin Bertram, che è stato presentato al Milano Design Film Festival. Questo film racconta di come le persone definiscono le cose. In questo percorso il regista danese mostra come un rifugio (shelter in inglese) assuma forme totalmente differenti in base alle circostanze, ma anche in base alla localizzazione geografica, agli aspetti sociali e politici e il rapporto che hanno le persone con esso.

Infine una commedia per divertirsi un po’: The Architect, di Matt Tauber, del 2006. Il film racconta il rapporto tra cliente architetto, in cui si vede come i sogni stravaganti ed eccessivi dei clienti vengono tenuti a bada dall’esperto, in un resoconto surreale ma estremamente veritiero tipico di ogni lavoro creativo


  • 26
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  • 1
  •  
    28
    Shares