A fine giugno si è concluso l’Apple Design Awards, sono otto i vincitori: sviluppatori di app e videogiochi che sono riusciti a padroneggiare al meglio la tecnologia della mela e che hanno realizzato idee innovative e sorprendenti.

Nel mondo delle app è uno dei premi più ambiti, i vincitori si sono distinti grazie alla loro ingegnosità e alla scelta di un design che spicca. Scopriamo quindi gli otto vincitori di questa nuova edizione: quattro fanno parte della categoria app mentre gli altri quattro sono della categoria videogiochi.

Apple Design Awards: i vincitori della categoria App

Se pensate che Darkroom sia un’altra app di editing foto e video, dovrete ricredervi, Looom invece vi stupirà con effetti speciali nell’animazione. Shapr3D e StaffPad poi sono due applicazioni molto particolari e innovative.

Darkroom

Un editor di immagini e video, al tempo stesso, gestito da un’interfaccia semplice e pulita. I giudici lo hanno premiato perché «offre prestazioni incredibili, controlli super intuitivi e un layout che piace sia ai fotografi amatoriali che ai professionisti». Quest’applicazione utilizza le API che Apple ha realizzato per foto e videocamera. Inoltre integra le azioni rapide della schermata Home, i menu contestuali e il feedback aptico.

Looom

Una piattaforma di animazione che si ispira agli strumenti tipici per creare musica. L’applicazione non è pensata solo per professionisti ma si adatta bene anche ai principianti. Anche in questo caso l’interfaccia è molto intuitiva e i controlli sono anche personalizzabili. Looom integra le tecnologie Apple come Apple Pencil e la modalità scura.

apple design award
L’applicazione Looom serve a realizzare animazioni efficaci in pochi step

Shapr3D

Sognate un CAD per iPad? Shapr3D è l’app che fa al caso vostro. Secondo i giudici grazie a quest’applicazione i designer «possono dire addio alla scrivania e cogliere l’ispirazione ovunque si presenti». Bastano infatti solo un iPad e un’Apple Pencil per avere a disposizione tutti gli strumenti di modeling adatti al 3D.

StaffPad 

Questa è una chicca per compositori in erba (e non solo) perché può convertire composizioni musicali realizzate a mano in veri e propri spartiti digitali. Per rendere possibile questo StaffPad utilizza Apple Pencil, il drag-and-drop e Core ML, una volta caricato lo spartito è possibile modificarlo con pochi tocchi.

Categoria videogiochi

Sayonara Wild Hearts

Un titolo davvero sorprendente dal punto di vista del design. Linee pulite, fascino rétro ricorda i vecchi videogame e al tempo stesso anche i video musicali pop degli anni ’90. Anche il gioco è interessante, i giudici lo definiscono come «concentrato di adrenalina». Il videogioco utilizza tra le altre tecnologie come Metal, Game Center, l’audio spaziale e i controller di gioco.

Where Cards Fall

Siamo arrivati al secondo vincitore dell’Apple Design Awards ed è Where Cards Fall, un videogioco in cui l’obiettivo è quello di realizzare casse di carta per riviverei i propri ricordi. Il videogioco sfrutta queste tecnologie Apple: Metal, il feedback aptico, Game Center e iCloud, dando vita ad un titolo dalla grafica molto particolare che ricorda un mondo in miniatura.

 

Apple Design Awards
La grafica di Where Cards Fall è molto interessante e vince per il suo stile di gioco particolare

Song of Bloom

Un videogioco sui generis, con una struttura non lineare farcita di molti rompicapo. La storia attraversa vari stili artistici, in un precorso creativo tutto da esplorare. I giudici lo hanno scelto perché «offre un’esperienza di gioco innovativa e curata nei minimi dettagli, con uno splendido design».

Children of the Light

Un’ambientazione fatata in cui sorvolando praterie fiorite si deve riuscire a ritrovare la strada di casa. La giuria l’ha scelto per la sapiente integrazione della modalità multi-player, oltre alla stupenda grafica, dando vita a «un’avventura social rivoluzionaria», provare per credere.

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.